Basta il pensiero.

E' vero che basta il pensiero.Ma è quel pensiero che vorremmo che ci arrivasse con un messaggio, meglio su carta, in un biglietto arrivato per posta.Un pensiero scritto a mano dalla persona che non vediamo da tanto e sogniamo da troppo. E' vero: basta il pensiero.

Se siamo bravi…

Se siamo bravi, diciamocelo. Se lavoriamo sodo, se siamo motivati, se incrementiamo un'abilità, non nascondiamoci, ma usciamo allo scoperto. Che tanto, la presunzione senza sostanza viene eliminata automaticamente dal sistema. Non voliamo basso, non accontentiamoci. La capacità può aiutare tutti, saremo forse un sole per qualcuno. L'umiltà non è modestia, e l'autostima non è presunzione.

Il sole è prepotente

È proprio quando pensi che non ce la farai. Che è finita, che neppure la speranza ti sfiora. E' proprio allora che devi capire che il sole è prepotente più di ogni male. Che la luce si infila in ogni spiraglio, con la forza. E forse devi solo aprire la porta.

Siamo vecchio e nuovo

Siamo i nostri nonni e i nostri geni unici, formati soltanto nel nostro organismo. Nel nostro sangue scorre la storia ma anche il futuro che costruiremo. Siamo vecchio e nuovo. Come accostare le mattonelle lucide di un vecchio bagno degli anni Ottanta all'ultima collezione di smalti.

Il bambino interiore

Girl, where do you think you're going? (Lady Gaga, Joanne) Dove pensa di andare, quella piccola bambina dentro di noi? Dove vuole andare quel bimbo, coccolato o maltrattato, che siamo noi in un passato ormai evoluto? È il nostro bambino interiore, che ci portiamo sempre con noi. Lui crede nei primi sguardi, afferra le prime… Continue reading Il bambino interiore

Scrivere è futuro.

"Viviamo nel presente, ma il futuro è dentro di noi in ogni momento. Forse scrivere è proprio questo, Sid. Non registrare i fatti del passato, ma far succedere le cose nel futuro" (Paul Auster, La notte dell'oracolo, Einaudi). Scrivere è cristallizzare, ma non solo. Scrivere è vedere oltre, immaginare il futuro, raccontare la realtà che… Continue reading Scrivere è futuro.