Un giusto e noi.

"Proprio come pensavo. Un Giusto non è mai del tutto buono, ognuno di noi ha commesso un delitto" (S. Benni, Prendiluna). In ogni caso, con le cicatrici, i premi e le sconfitte, i disegni, i piani, i difetti, le qualità, in ogni caso siamo la versione migliore di noi stessi.

Se siamo bravi…

Se siamo bravi, diciamocelo. Se lavoriamo sodo, se siamo motivati, se incrementiamo un'abilità, non nascondiamoci, ma usciamo allo scoperto. Che tanto, la presunzione senza sostanza viene eliminata automaticamente dal sistema. Non voliamo basso, non accontentiamoci. La capacità può aiutare tutti, saremo forse un sole per qualcuno. L'umiltà non è modestia, e l'autostima non è presunzione.

I tempi paralleli.

"Il primo giorno di scuola , quando mia madre mi aveva lasciato in classe andando via il pensiero (...). Che la mia vita scorresse mentre lei ne era ignara mi pareva inaccettabile" (R. Postorino, Le assaggiatrici). Il tempo e il punto di vista delle persone mi hanno sempre affascinato. Per ognuno di noi il tempo… Continue reading I tempi paralleli.

Libertà e prigionia.

La libertà ciò che permette di poter fare ciò che si desidera senza essere assaliti dai pregiudizi. O dai propri sensi di colpa. La prigionia è l’essere etichettati, il dover vivere all’interno di una casella già stabilita. Ne ho parlato in un intervista con Aldo Stefano Marino, affermato bookblogger. /. Trovate l'intera intervista qui. ps:… Continue reading Libertà e prigionia.

La famiglia perfetta

"La donna paga il proprio debito con la vita non con quello che fa ma con quello che sopporta (...), con la sottomissione al marito, per il quale dovrebbe essere una compagna paziente e incoraggiante". È questo il passo di Schopenhauer citato da Alfred, uno dei protagonisti de Le correzioni di J. Franzen, in cui… Continue reading La famiglia perfetta

Siamo vecchio e nuovo

Siamo i nostri nonni e i nostri geni unici, formati soltanto nel nostro organismo. Nel nostro sangue scorre la storia ma anche il futuro che costruiremo. Siamo vecchio e nuovo. Come accostare le mattonelle lucide di un vecchio bagno degli anni Ottanta all'ultima collezione di smalti.

Goditi il percorso.

In una società ossessionata dal risultato, goditi il percorso. Scopri la persona che sei ogni giorno e fanne la tua migliore amica. Guarda dal finestrino, gli alberi che passano, e vedi come stai cambiando. Osserva proprio quell'attimo in cui ti trasformi.